La medicina nucleare è quella branca della medicina che utilizza sostanze radioattive (radiofarmaci) in diagnostica e in terapia. Le metodiche diagnostiche consistono nello studio della fissazione di un radionuclide legato a una molecola, che “mima” l’attività metabolica di un tessuto organico o si fissa a quest’ultimo mediante l’interazione con opportuni recettori. La terapia radiometabolica si effettua impiegando sostanze che, legandosi ai tessuti patologici con meccanismi simili ai farmaci usati in campo diagnostico, consentono di colpirli in maniera selettiva e con un’alta dose di radiazioni ad alto LET (come le particelle beta meno) risparmiando in larga misura i tessuti sani. Per approfondire gli aspetti fisici, biologici e radioprotezionistici che riguardano le interazioni della radiazioni con la materia si raccomanda la lettura delle voci radiazioni ionizzanti, radiobiologia e radioprotezione.

Responsabile:

  • Dr. Giampiero Longo.

Dir. Tecnico:

  • Dr.ssa Mirella Rizzuti.

Medici Nucleari:

  • Dr.ssa Anna Paola Iurilli;
  • Dr. Gabriele Ciccariello;
  • Dr.ssa Lucia Caputo.

Esami su prenotazione:
tutti i giorni dalle ore 8:30 alle 13:00 – Tel. 0696441642

Esami:

  • Scintigrafia Miocardica;
  • Scintigrafia Tiroidea;
  • Scintigrafia Ossea;
  • Scintigrafia Renale.